Un futuro a idrogeno

L’Islanda parte alla guida di un progetto che ha l’obiettivo di sostituire i combustibili fossili con sostanze non inquinanti.
Sembra così finalmente avverarsi il sogno di Bragi Arnason, professore di Chimica dell’Università di Reykjavik, strenuo difensore dell’idea di utilizzare energia geotermica e idroelettrica, ampiamente disponibile nel Paese, per produrre idrogeno attraverso processi d’elettrolisi dell’acqua.
Idrogeno che potrà essere utilizzato per alimentare le Fuel Cells che spingeranno i motori di automobili, autobus ed imbarcazioni.
Un progetto che non è semplice fantascienza se si tiene conto che già oggi l’idrogeno viene impiegato per muovere navicelle spaziali come lo Space Shuttle. Gia dal prossimo anno, autobus dotati di questi rivoluzionari motori si muoveranno lungo le strade islandesi.
Si avvierà così una fase di valutazione durante la quale saranno sperimentate soluzioni tecnologiche ed urbanistiche che permetteranno l’avvio a partire dal 2005 di una trasformazione radicale, destinata a rendere completamente ecologiche 180.000 vetture e 2500 autobus.

Lascia un commento