In crociera per ispezionare il mare

Ricercatori e protezionisti si sono dati appuntamento al porto di Agropoli. Tutti insieme, su una motonave, risaliranno fino a Napoli e analizzeranno lo stato di conservazione del Mediterraneo e delle sue risorse e faranno il punto sul cammino percorso e su quanto resta da fare per il reale sviluppo dei parchi marini. La manifestazione “Dalla parte del mare, messaggi dal Mediterraneo per il futuro del Belpaese”, è organizzata dalla rivista “Uomo e Natura” e dal Comitato Parchi Nazionali, con la collaborazione dell’Università degli studi di Napoli Federico II, dell’Università degli studi di Napoli Parthenope e della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli. Nel corso dei lavori sarà inoltre riservato spazio anche alla tematica delle aree protette terrestri e in particolare alla realtà dei parchi regionali, nello spirito di un congiungimento dei settori scientifici e protezionistici dedicati al “Pianeta verde” e al “Pianeta blu”, mossi da obiettivi analoghi e da finalità complementari e indissolubili. Il programma si articola in una serie di eventi che si svolgeranno in parte a bordo di una motonave con crociere esplorative nei golfi di Napoli e Salerno e in genere nel Cilento e in parte a terra, in alcuni dei siti più significativi delle coste campane. Previsti anche un convegno sui parchi del Mediterraneo, conferenze-stampa e attività di educazione ambientale. In particolare saranno effettuate crociere lungo la costa nelle aree protette campane, campionamenti di Posidonia oceanica e dimostrazioni pratiche di attività di biologia marina, visualizzazione in diretta su schermo dei fondali marini ripresi con videocamera subacquea teleguidata e rilascio di esemplari di tartarughe (caretta caretta).

Lascia un commento