Per salvare i gorilla anche i satelliti dell'Esa

Per salvare gli ultimi gorilla di montagna scendono in campo anche i satelliti dell’Esa, l’Agenzia spaziale europea. Grazie ad un accordo con l’Unesco, infatti, verrá promosso l’utilizzo dei satelliti d’osservazione per il monitoraggio di oltre 730 siti di patrimonio culturale o naturale del mondo. Tra questi, particolare cura verrá indirizzata ai parchi nazionali africani, habitat dei gorilla di montagna, una delle specie piú a rischio del mondo.

Lascia un commento