Premiati gli autoveicoli alimentati a GPL e metano

Una circolare del Ministero delle Attività Produttive chiarisce il regime di agevolazioni e ecoincentivi che premiano gli autoveicoli alimentati a GPL e metano. Il contributo previsto dalla legge 23 agosto 2004 n.239 per sostenere il settore di trazione degli autoveicoli alimentati a GPL o a metano oltre che di quelli a trazione elettrica, viene concesso per le installazioni con quella tipologia di carburante effettuate non più entro l’anno in corso, bensì entro i tre anni dalla data di immatricolazione. Ora la circolare chiarisce che il contributo può essere concesso anche alle persone giuridiche per l’acquisto di autoveicoli nuovi o alle persone fisiche e giuridiche che abbiano installato dispositivi di combustione a GPL o metano entro i tre anni dalla data di prima immatricolazione a condizione che l’acquisto o la ‘conversione’ ecologica siano avvenute in data non anteriore al 28 settembre di quest’anno. Possono usufruire del contributo tutte le imprese, salvo quelle che esercitano attività di trasporto merci in conto terzi, i veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo 8 posti a sedere oltre al sedile del conducente, e i veicoli destinati al trasporto merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t.

Lascia un commento