Domenica 30 aprile la natura apre le sue porte

Camminate all’aria aperta, passeggiate rilassanti, contatto diretto con la natura. La primavera è anche questo e il WWF quest’anno promette un fine settimana alternativo. Il 30 aprile 500 volontari del WWF apriranno infatti le porte di oltre 100 Oasi, mentre i forestali accoglieranno e guideranno i visitatori in 40 delle 130 Riserve Naturali dello Stato da loro gestite in tutta Italia, veri e propri gioielli verdi ancora poco conosciuti. . Dalle valli alpine ai laghi costieri della Toscana, dai boschi degli Appennini alle coste selvagge della Sicilia sarà l’occasione per scoprire paradisi di biodiversità dove vivono lontre, caprioli, lupi e fenicotteri. I più piccoli potranno poi partecipare a giochi, spettacoli, visite guidate e tante altre iniziative organizzate per l’occasione. Quest’anno ci sarà un motivo in più per festeggiare: nel 2006 si celebra infatti il quarantesimo compleanno del WWF, che in Italia ha mosso i primi passi nel 1966. Le 130 Oasi sono il più importante progetto di conservazione del WWF in Italia. Coprono oltre 30.000 ettari , ospitano 100 specie di animali o piante rare che in Italia sono minacciate di estinzione, e sono visitate ogni anno da 500.000 persone, in maggioranza giovani e scolaresche. L’evento ha ottenuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. WWF e Corpo forestale hanno deciso di operare insieme per la difesa della biodiversità in Italia, sottoscrivendo una specifica convenzione nazionale, per la promozione della conservazione ecoregionale nelle Alpi e nel Mediterraneo centrale.

Lascia un commento