Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.buonenotizie.it/home/wp-content/themes/salient-child/single.php on line 19

Ritorna Festambiente, il festival dell'ecologia

Una manifestazione di grande impatto, che coinvolgerà 150 tra volontari e collaboratori, circa 400 enti patrocinatori,oltre 100 associazioni in rappresentanza della società civile e del terzo settore, oltre 120 i relatori partecipanti alla festa.
E’ Festambiente, il festival internazionale di Legambiente legato all’ecologia, giunto alla diciottesima edizione. Gli stand di Festambiente 2006 apriranno a Ripescia (Gr), in Maremma, il 4 per chiudere il giorno di ferragosto. Molti i dibattiti previsti, che vedranno la presenza di ministri e amministratori locali.
Il momento della riflessione sarà affiancato da altri dedicati allo svago, grazie alla presenza di musicisti di fama internazionale: Francesco De Gregori e Carmen Consoli, al jazz di qualità di Stefano Bollani fino all’esplosioni di note e colori dei Mau, Mau, Africa Unite, Roy Paci e Max Gazzè.
Il momento enogastronomico darà grande spazio al settore vegetariano e a quello biologico. Collaterale all’iniziativa sarà la campagna “carbon neutral”: le 238 tonnellate di anidride carbonica prodotte durante i dodici giorni del Festival, che saranno neutralizzate attraverso l’adesione alla campagna nazionale “Azzero CO2” mediante l’acquisto e la tutela di una parte della foresta del Chapas.
“Festambiente diventa maggiorenne- ha commentato Angelo Gentili, coordinatore nazionale della kermesse – ma con ancora tanta curiosità e voglia di crescere. Diciotto anni per l’ambiente, la legalità e la solidarietà, un lungo viaggio per un mondo migliore e sostenibile. La cittadella di Festambiente, con la discussione politica, con la musica di qualità, con l’enogastronomia tipica e biologica, con la valorizzazione e la sensibilizzazione delle fonti rinnovabili- ha concluso Angelo Gentili- rappresenta uno spaccato del Belpaese che per 12 giorni diventerà la capitale dell’ambientalismo, della politica, della solidarietà e dell’impegno civile.”

Lascia un commento