Ecopass promosso: partenza senza problemi

Il ticket antismog sembra aver superato con buoni voti la prova. Il vero ostacolo da superare per l’ecopass era quello del grande rientro dei pendolari e della riapertura dei negozi. Il suo debutto ufficiale è stato il 2 gennaio, quando Milano stava ancora festeggiando le feste natalizie. L’iniziativa, che ha lo scopo di limitare l’inquinamento in città, sembra aver retto bene a questo esame così difficile.
Nessun disagio nella circolazione in ingresso al centro e anche le pattuglie della municipale non hanno segnalato ingorghi e file a ridosso della zona soggetta a pedaggio.

Sembra quindi scongiurato almeno per il momento il fenomeno di abbandono delle macchine a ridosso della cerchia dei bastioni e lo stratagemma dell’anticipo di orario di arrivo dei pendolari per evitare il blocco. L’iniziativa ha avuto per ora successo e questo si intuiva già dai primi giorni dell’entrata in vigore, quando il Sindaco di Milano Letizia Moratti commentava soddisfatta “i riscontri dopo le prime ore dall’entrata in vigore dell’Ecopass sono positivi. Se normalmente, dal monitoraggio fatto nei mesi scorsi, le auto che entravano nella cerchia dei bastioni erano per il 60% esenti da pagamento e il 40% avrebbero dovuto pagare per entrare, dalle prime ore di questa mattina abbiamo assistito al fatto che l’80% dei veicoli entrati è esente dal pagamento. Questo vuol dire che meno veicoli inquinanti sono entrati nella cerchia. Le prime ore sembrano dare un risultato positivo rispetto all’obiettivo che ci siamo dati e cioè disincentivare l’utilizzo di mezzi inquinanti. Il risultato vero, però, lo vedremo a un anno quando terminerà la sperimentazione”.

Anche i dati forniti dall’assessore Edoardo Croci mostrano esiti positivi. Nei giorni scorsi il traffico in città si è ridotto del 31% rispetto alla norma e nell’Ecopass Area la riduzione è stata tra il 54 e il 55%. Il merito di tutto ciò è proprio l’introduzione dell’ecopass. “Finora abbiamo avuto risultati molto positivi – ha detto Croci – ora verificheremo l’assestamento in questa settimana in cui la città è tornata a regime”.

Lascia un commento