Energia, gli italiani consumano meglio

Nel corso degli ultimi quattro anni (2005-2008), gli italiani hanno dimostrato un utilizzo più consapevole delle risorse energetiche: in crescita gli accorgimenti sul rispetto ambientale, l’acquisto di elettrodomestici a basso consumo (frigoriferi, lampadine) e l’utilizzo di pannelli solari. E’ un dato confortante, quello emerso dal Terzo Rapporto Annuale dell’Autorità per l’energia elettica e il gas. Il Documento registra anche un tendenziale miglioramento dell’efficienza energetica nel sistema industriale con l’uso di impianti di cogenerazione, e del settore pubblico che ha introdotto nuovi sistemi di regolazione automatica dell’illuminazione.

Questo processo di ottimizzazione delle risorse energetiche, si basa sul sistema dei “certificati bianchi” (titoli di efficienza energetica), attivo in Italia dal 2005 con un modello di aplicazione molto avanzato.
Ogni certificato viene erogato dal Gestore del mercato elettrico (GME) e corrisponde al risparmio equivalente di una tonnellata di petrolio (tep).
I vantaggi conseguiti dall’utilizzo e dal mercato dei certificati bianchi nel periodo 200-2008 si misurano sia sul piano ambientale, con la mancata emissione pari a 5 milioni di tonnelate di CO2, sia sul piano economico col risparmio indiretto superiore agli incentivi di 110 milioni di euro.

Per l’anno 2009, l’Autorità ha fissato una serie di obiettivi vincolanti il risparmio energatico per altri 75 distributori, e ha disposto un programma di ispezioni-controlli dell’elenco venditori, per vigilare sulla correttezza delle pratiche commerciali a tutela el consumatore.

In base al Rapporto, che analizza gli ultimi 12 mesi sugli interventi normativi e la regolazione dell’Autorità, si delinea una nuova politica di consumo energetico e l’utilizzo più responsabile delle risorse da parte de cittadini italiani.

Lascia un commento