UE lancia campagna a favore del consumo responsabile

La Commissione Europea ne è convinta: consumare ecologico è una scelta che ognuno di noi dovrebbe fare per salvare il Pianeta. Al via allora il “Ratail Forum” lanciato dalla Commissione Europea, l’organo esecutivo della Comunità Europea, e dal Commissario per l’Ambiente Stavros Dimas. Alla presentazione del Forum, Starvos Dimas ha sottolineato l’importanza delle scelte di tutti i giorni per ridurre la nostra impronta ecologica sul pianeta: “Quello che consumiamo può avere un grande impatto sull’ambiente. Per esempio, il settore degli alimentari e delle bevande, dal campo alla nostra tavola, è responsabile per il 23 per cento del consumo di risorse ambientali e gli imputabile il 18 per cento delle emissioni di gas serra”. La vendita al dettaglio di prodotti ecologici potrebbe essere anche un’interessante via per stimolare l’economia: una recente ricerca della UE ha evidenziato come il 75 per cento del campione statistico sia disposto a comprare prodotti più amici dell’ambiente anche se questi dovessero aumentare di prezzo.
L’obiettivo del forum è quello di raccogliere i protagonisti del commercio al dettaglio e di tutti coloro che sono interessati all’ambiente: cittadini, organizzazioni ambientaliste, produttori e gruppi di consumatori per trovare soluzioni capaci di ridurre l’impatto ambientale in tutta la filiera produttiva. Anche l’informazione ai consumatori, sottolinea la UE è un importante fattore capace di cambiare le sorti del pianeta. D’altra parte è innegabile che il mercato dei prodotti biologici ed etici non conosce crisi. ‘I commercianti al dettaglio – ha commentato Dimas – possono dare un grosso contributo allo sviluppo di modelli di consumo e di produzione eco-sostenibili, attraverso i prodotti che scelgono di vendere e promuovere”. Nel circolo virtuoso che mischia economia e rispetto per l’ambiente, il commissario ambientalista fa notare che la reputazione dei venditori al dettaglio – quelli più colpiti, per intenderci dai temutissimi boicottaggi – hanno tutto l’interesse di agire e mostrarsi come paladini della cura dell’ambiente.
Il forum lanciato oggi, dunque non è dedicato solo agli ambientalisti, ma è un terreno fertile anche per quelle imprese che presto o tardi, a causa della sempre più stringente regolamentazione nazionale e comunitaria in materia di ambiente e sicurezza alimentare, dovranno essere pronte a prendersi cura delle risorse energetiche, ma anche di acqua e biodiversità. Il commissario alla Tutela dei consumatori Meglena Kuneva ha aggiunto: ”Se vogliamo promuovere l’acquisto ‘verde’ la scelta sostenibile deve essere una scelta facile”, in pratica serve un’ informazione piu’ chiara riguardo al singolo prodotto e all’opportunità’ di acquisto verde non solo offerta come una costosa alternativa al tradizionale mercato.

Lascia un commento