Auto a metano e GPL: confermati gli incentivi per il 2011

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha confermato anche per il 2011 lo stanziamento degli incentivi statali per la trasformazione di autoveicoli da benzina a metano e a GPL.

Il Ministero ha stanziato un apposito fondo del quale, a partire da questa settimana, potranno usufruire tutti gli automobilisti che intendono convertire l’alimentazione del proprio veicolo da benzina a gas naturale o il GPL. Lo ha reso noto il Consorzio Ecogas , nato nel 1992 e rappresentativo di circa 1.000 aziende del comparto gas autotrazione, GPL e metano, che comprende costruttori di impianti di conversione, fornitori di materiali, installatori, proprietari e gestori di distributori stradali e depositi.

Alessandro Tramontano, presidente del Consorzio Ecogas spiega che “il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato un fondo di oltre 24 milioni di Euro come risultato degli stanziamenti residui degli importi previsti dalla Legge 403/97 sulla rottamazione, e come risultato dell’indagine finale sugli incentivi MSE del periodo 2006–2010 effettuata dal Consorzio Ecogas – referente del Ministero stesso”.

Gli importi che verranno riconosciuti sono gli stessi dello scorso anno: 500 Euro per le trasformazioni a GPL e 650 Euro per le trasformazioni a metano. Le agevolazioni, quindi, riguardano esclusivamente i veicoli già in circolazione e alimentati a benzina (e, solo in alcuni casi, alle auto nuove). Possono accedere agli incentivi MSE 2011  sia persone fisiche che giuridiche (cioè privati e aziende), mentre gli autoveicoli ammessi alla riconversione, che possono andare da Euro 1 a Euro 5, sono quelli per trasporto persone fino a 8 posti a sedere più il conducente e i veicoli per trasporto merci con peso fino a 3,5 tonnellate. Gli impianti, inoltre, devono essere nuovi di fabbrica e gli unici componenti che possono eventualmente essere forniti dal cliente sono le bombole per il metano.

Per richiedere gli incentivi è necessario collegarsi al sito web del Consorzio Ecogas oppure rivolgersi direttamente alle officine che aderiscono all’iniziativa (il cui elenco è disponibile sul sito del Consorzio) e prenotare il contributo attivando l’apposita procedura operativa. La distribuzione degli incentivi MSE 2011 avviene in ordine cronologico, pertanto chi intende convertire l’alimentazione delle propria auto a GPL o metano, deve prenotarsi quanto prima.

Nessun Commento

Lascia un commento