UE: un concorso premia il risparmio energetico

Tutti possono, e devono, contribuire al risparmio energetico. In premio, non solo un ambiente migliore ma anche un viaggio premio a Bruxelles: è questo lo spirito che anima l’European Citizen Climate Cup, il concorso dell’Unione europea che incoronerà i cittadini più attenti ai consumi energetici.

L’idea nasce dalla volontà di coinvolgere gli abitanti dell’UE nella battaglia per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica: secondo i dati forniti, l’80% delle emissioni di CO2 sono dovute proprio ai consumi energetici quotidiani. Promuovere comportamenti consapevoli anche nella vita quotidiana è una delle strategie messe in atto dall’Unione europea per raggiungere l’obiettivo 20-20-20, ovvero la diminuzione  del 20% delle emissioni negative entro il 2020.

Molti sono i gesti che possono dare un taglio deciso ai comportamenti negativi e alla bolletta: solo il semplice gesto di abbassare di un grado il riscaldamento, per esempio, comporta un risparmio economico del 10% sui consumi abituali. Un altro facile accorgimento è costituito dalla sostituzione delle vecchie lampadine ad incandescenza con quelle fluorescenti compatte, che consumano il 75% di energia in meno e durano fino a otto volte di più.

La competizione è articolata su due livelli: oltre all’ambito nazionale, in cui i concorrenti  si sfideranno per conquistare la fascia del “Risparmiatore dell’Anno”, è previsto anche un livello comunitario, nel quale i migliori partecipanti italiani gareggeranno contro i rivali europei per ottenere la “Coppa Climatica”. La scelta del vincitore, compiuta da una giuria di parlamentari europei che si sono distinti per l’impegno in favore dell’ambiente, si effettuerà valutando il rapporto tra valore assoluto di risparmio energetico ottenuto e il numero di partecipanti per nazione rispetto alla popolazione complessiva.

Partecipare è semplice e gratuito: basta registrarsi sul sito, creando un proprio account e ricordandosi di inserire i dati di almeno due bollette energetiche. Una volta aperto il proprio “Conto di risparmio energetico” (ESA), andranno inseriti di volta in volta nel software i propri consumi e le spese desunte dalle bollette energetiche. Partecipando all’iniziativa, si potranno anche ottenere consigli per migliorare i propri risparmi e diminuire l’impatto ambientale del proprio stile di vita. L’obiettivo e di coinvolgere 10.200 famiglie provenienti da undici diverse nazioni.

Il vincitore sarà incoronato a Bruxelles a maggio 2012.

Lascia un commento