Il Parco Nazionale Gran Paradiso compie 90 anni

Promuovere iniziative e progetti di mobilità sostenibile, riqualificazione ambientale delle aree degradate, interventi di accessibilità per i diversamente abili e pratiche di gestione sostenibile. Questi sono solo alcuni di quelli che potrebbero essere i temi da affrontare per partecipare al bando emesso dall’Ente Parco in occasione del 90° anniversario dell’istituzione del Parco Nazionale Gran Paradiso. Si tratta di 500 mila euro in totale, per contribuire alla realizzazione di interventi e progetti sostenibili sul territorio, proposti dai tredici comuni appartenenti all’area protetta.

Una commissione tecnica valuterà dieci progetti (cinque per il versante piemontese e cinque per quello valdostano) che saranno co-finanziati con un importo massimo di 50.000 euro ciascuno.

Tale bando che ha lo scopo di rendere la gestione del territorio e dei relativi servizi sempre più sostenibile, è stato attivato grazie al contributo straordinario da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Italo Cerise, presidente del Parco, conferma l’attenzione dell’Ente Parco alle comunità locali “scegliendo di destinare una somma non indifferente, in un periodo di crisi profonda, per interventi sul territorio direttamente gestiti dagli enti locali. Il bando favorirà concrete possibilità di lavoro nelle valli, in linea con le finalità di sviluppo sostenibile promosse dal Parco”.

Il bando è già online e si tratta solo della prima di una lunga lista di iniziative in occasione dell’ anniversario del Parco. Gli eventi per tale celebrazione infatti partiranno in primavera e termineranno a dicembre, con una festa conclusiva il 3 dicembre 2012, data del compleanno del Parco. Quasi un anno di eventi, ma non c’è da stupirsi visto che il novantennale ha ottenudell’isola patrocinio della Presidenza della Repubblica, trattandosi del primo e più importante parco nazionale, dal punto di vista della ricerca scientifica e conservazione ambientale.

Lascia un commento