Prima casa passiva certificata "ad energia zero"

Si trova in Trentino, a Roncone, la prima casa passiva ad essere certificata in Italia “ad energia zero”: in pratica, produce più elettricità di quanta ne consuma. Lo ha reso noto la Provincia autonoma di Trento, che la definisce in realtà una “casa attiva”, visto che l’energia che produce, grazie al sole, ai materiali (tutta in legno delle foreste Pecf, il “Programma di riconoscimento di schemi nazionali di certificazione forestale”) e alle tecnologie con cui è stata realizzata, fa sì che produca più energia di quanto consumi.

Progettata e realizzata da un’azienda trentina, seguendo il protocollo di efficienza energetica del “Passivhaus Institute” e quello di sostenibilità dell’ Associazione nazionale architettura bioecologica, la villa (commissionata da privati) è una casa Arca (marchio trentino per le case in legno) del livello piu’ elevato.

Il costo è di poco più alto rispetto ad una costruzione standard del suo genere, pari ad un 5-7 % circa in più, ammortizzabile in pochi anni, grazie ai risparmi che si realizzeranno sul fronte del riscaldamento.

”Questa abitazione ecosostenibile – ha detto l’assessore provinciale, all’Industria, artigianato e commercio, Alessandro Olivi, dopo averla visitata – rappresenta un esempio di punta di ciò che si può realizzare mettendo a sistema la filiera trentina della green economy e dell’edilizia ‘verde’, che fa perno sul marchio Arca”.

 

Fonte: www.ansa.it

 

Lascia un commento