Record italiano nel riciclo del vetro

Secondo i nuovi dati del Coreve (il Consorzio nazionale recupero vetro) il riciclo del vetro in Italia nel 2012 ha superato quota del 70%.

Un ottimo traguardo se si pensa che gli obiettivi fissati dall’Unione Europea si aggirano attorno al 60%.
Il recupero del vetro nel ciclo di produzione in vetreria ha consentito di ottenere, grazie all’impegno di tutti i cittadini, notevoli vantaggi ambientali.
Innanzitutto un Risparmio di materie prime. Come fanno sapere dalla Coreve, grazie a questa sensibilità civica, si è ridotta l’estrazione di materie prime tradizionali (sabbia, soda, carbonati, etc.) per circa 3.024.481 tonnellate superiore al volume sviluppato dalla piramide egizia più importante, quella di Cheope, alta ben 137 metri. Si è Risparmiata energia. Si è recuperata una quantità di energia pari a 1.567.139 MWh tale da permettere il funzionamento di 6.344.292 lavatrici di Classe A, per un anno. (media dei consumi in Europa, fonte EU) Senza dimenticare il Risparmio di gas ad effetto serra. Si è infatti evitata l’emissione in atmosfera di 1.931.403 tonnellate di CO2 equivalenti, corrispondenti a quelle derivanti dalla circolazione di 1.226.000 auto Euro 5 per un anno. (piccole utilitarie con percorrenza media di 15.000 km.)
I numeri dunque parlano di un’Italia responsabile, avviata sulla strada della sostenibilità ambientale e del rispetto dell’ambiente.

Nessun Commento

Lascia un commento