Ciampi: "Troppo rilievo ai fatti di violenza"

“Molte cose ci lasciano turbati. Ci chiediamo se il rilievo altissimo che viene dato dai mezzi di comunicazione di massa a fatti di violenza non finisca per far acquisire a quei drammi, anche se non è questo l’obiettivo, una valenza esemplare che essi sicuramente non hanno”, ha detto Carlo Azeglio Ciampi nel discorso agli amministratori di Ferrara. “Il disagio è accresciuto – ha aggiunto Ciampi – dalla constatazione che questi stessi mass-media sembrano meno interessati a conoscere e a far conoscere quella che è la realtà di tutti i giorni: l’immagine vera di quella moltitudine di giovani che studiano, che vivono in famiglia in serenità, che si preparano a una vita di lavoro, che dimostrano di non sentirsi affatto estranei o indifferenti alla società in cui vivono e ai suoi problemi, o ai grandi problemi del mondo, e che si impegnano con generosità nel volontariato”. […] “Mi si dirà – ha concluso Ciampi – che la normalità “non fa notizia”. Eppure, vi sono eventi, iniziative in cui quell’essere “normali” si esprime, e che meritano attenzione e una segnalazione”.

Un Commento

Lascia un commento