Lo Stato del Gambia per la prima volta si è ufficialmente pronunciato contro il problema dello sfruttamento sessuale dei minori ed ha annunciato che procederà contro i responsabili, che spesso entrano nel paese come turisti. Le autorità preposte all’immigrazione procederanno con estrema severità contro la pedofilia, ha detto il Ministro degli Interni Ousman Badie. Nel corso di una recente visita presso la località turistica Kololi il ministro ha fatto arrestare il più anziano del villaggio, reo di aver permesso ai turisti di abusare sessualmente dei bambini. Da una ricerca dell’organizzazione di difesa dei bambini ‘Terre des Hommes’ a Kololi sono soprattutto turisti olandesi, ma anche tedeschi, inglesi, svedesi, norvegesi e belgi, ad abusare sessualmente di minorenni.

Lascia un commento