30 cani salvati dalla sperimentazione

Sarebbero dovuti finire in un centro di sperimentazione di Pomezia i trenta cani di razza ‘beagle’ che sono stati bloccati dal servizio veterinario dell’aeroporto di Fiumicino. Il carico di cuccioli provenienti da un allevamento di New York, però, non aveva la documentazione in regola e per questo, invece di finire nelle gabbie del reparto sperimentale di una ditta farmaceutica alle porte di Roma, sono stati rispediti in America dove, sicuramente, li attenderà una miglior sorte.

Lascia un commento