Svolta politica in Arabia Saudita

Il governo saudita “ha deciso di estendere la partecipazione dei cittadini nella gestione degli affari locali attraverso delle elezioni, concedendo l’istituzione di consigli municipali”: si tratta delle prime elezioni libere della storia dell’Arabia Saudita. L’annuncio è stato interpretato da molti come la prima apertura della monarchia assoluta alla democratizzazione del Paese. Nel comunicato non è stata specificata una data precisa per lo svolgimento delle elezioni. Tuttavia il principe Abdullah, reggente del Paese al posto del malato re Fahd, ha ordinato di portare a compimento entro un anno tutte le procedure necessario per lo svolgimento della consultazione popolare.

Sin dalla sua nascita, nel 1932, in Arabia Saudita non si sono mai svolte alcun genere di elezioni.

Lascia un commento