Tonnellate di pesce sequestrato e donato in beneficienza

Da un sequestro a un’iniziativa benefica. Sarebbe bello se da ogni errore umano nascesse sempre un frutto buono per gli altri. E’ quanto è accaduto a Palermo. La Polizia di Stato, qualche settimana fa, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo dei prodotti ittici, ha sequestrato circa 10 tonnellate di polpi, provenienti da Genova a bordo di un carro isotermico, che erano al di sotto della taglia minima consentita dalla legge per la commercializzazione. Il carico in questione era anche privo della documentazione necessaria al trasporto. Fin qui davvero nulla di positivo. Tuttavia gli accertamenti sanitari dell’Ausl di Palermo hanno dichiarato il prodotto idoneo al consumo. Ed ecco allora che gli agenti hanno deciso di donare tutto il pesce sequestrato a vari istituti di beneficenza come la “Missione di Biagio Conte”, le Suore di Madre Teresa di Calcutta e la Caritas solo per fare qualche esempio. Da uomini in divisa a benefattori dunque. Una bella idea per ricordarci quanto è importante sapersi reinventare…

Lascia un commento