Aviaria, Ciampi: ''L'allarmismo non ha senso''

“L’allarmismo non ha senso, con l’allarmismo ci facciamo soltanto del male”. A intervenire sulla psicosi da influenza aviaria è il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi che fa riferimento, in particolare, al crollo vertiginoso dei consumi di pollame: ”La crisi del settore è una cosa che preoccupa tutti, ma è chiaro che non ci deve essere allarmismo”.

Sul tema è intervenuto anche il premier Silvio Berlusconi il quale ha voluto sottolineare che ”in nessuna parte d’Europa l’influenza aviaria è oggetto di polemica politica”. ”Questo avviene soltanto nel nostro Paese – ha aggiunto – che è invece indicato come un modello di efficienza per i controlli sugli allevamenti di pollame dall’Oms, dalla Fao, dall’Organizzazione dell’alimentazione e dell’agricoltura e dall’Unione europea, a conferma del buon lavoro svolto dal ministro della Salute”. ”Invitiamo perciò tutti i ‘mass media’ – è l’auspicio del presidente del Consiglio – a diffondere un’informazione corretta sulla base dell’eccellente valutazione dei nostri sistemi di controllo”.

[…] La Coldiretti dal canto suo ha fatto notare l’aumento del 16% delle esportazioni nazionali di polli made in Italy nel mondo a dimostrazione del fatto che la produzione nazionale riscuote grande fiducia all’estero nonostante l’emergenza influenza aviaria. La psicosi nei consumi che sta interessando i cittadini italiani non sembra dunque coinvolgere, sottolinea la maggiore organizzazione agricola, nella stessa misura gli stranieri che di fronte all’emergenza dimostrano di apprezzare ancora di più le garanzie di sicurezza e la qualità della produzione Made in Italy, come confermato di recente dalla stessa Fao. Oltre l’80% delle esportazioni a ottobre – precisa la Coldiretti – sono state dirette verso gli altri Paesi dell’Ue dove si è registrato un aumento del 19% nelle quantità. Per il ministro della Salute Francesco Storace ”i dati diffusi da Coldiretti sull’aumento dell’export di pollo italiano testimoniano che oltre confine c’è fiducia per le misure adottate. Evidentemente, pesano favorevolmente i giudizi positivi di Organizzazione mondiale della Sanità, Fao e Unione europea”. […]

Nessun Commento

Lascia un commento