Firenze: neonata salvata durante il parto

All’ospedale pediatrico Meyer di Firenze una neonata e’ stata salvata per via endoscopica durante il parto cesareo, mentre ”respirava” attaccata con il cordone ombelicale alla placenta della mamma. L’intervento e’ stato realizzato grazie a Exit (terapia-ex-utero-intra-partum), una tecnica sinora effettuata in pochi centri specializzati al mondo. L’equipe medico-chirurgica del Servizio di Medicina Perinatale Multidisciplinare ha salvato così una neonata utilizzando per la prima volta in Italia una tecnica che ha pochi precedenti al mondo. Mentre era ancora nel ventre della mamma, alla piccola e’ stata diagnosticata una grossa formazione cistica localizzata fra la trachea e il torace. Una malformazione che rischiava di mettere in pericolo la sua vita. La formazione cistica era infatti così voluminosa che durante il parto poteva originare una compressione alle alte vie respiratorie, determinando un rischio molto elevato di mortalità. Per affrontare adeguatamente il problema, i medici hanno deciso di applicare per la prima volta una nuova tecnica – Exit (terapia-ex-utero-intra-partum) – che ha permesso di far nascere la piccola, facendola respirare tramite il cordone ombelicale attaccato alla placenta della mamma.

Lascia un commento