Falso postino cerca di truffare un'anziana: arrestato

Finge di essere un postino e di avere una raccomandata da firmare per un’anziana signora, in realtà si tratta di un rapinatore che però è stato scoperto ed arrestato grazie alla segnalazione dei vicini di casa. E’ accaduto a Palermo, dove e’ finito in carcere Michele Sammaritano, 45 anni, con numerosi precedenti per furto. L’uomo e’ stato trovato in possesso di una borsetta, appartenente all’anziana signora, che conteneva numerosi monili d’oro oltre alla carta d’identità della malcapitata. Si sono invece perse le tracce del complice di Sammaritano che, facendo da palo, all’arrivo dei militari è riuscito a scappare. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri del Nucleo radiomobile di Palermo il colpo era stato studiato a tavolino per colpire una 72enne abitante in un palazzo di Palermo. Uno dei due malviventi ha suonato al citofono della signora spacciandosi per postino e invitando la signora a scendere per ritirare una raccomandata. Nel frattempo, il complice era già nascosto nel pianerottolo dell’appartamento. La donna, vedova pensionata e sola in casa, e’ uscita di casa chiudendo la porta ma senza azionare le serrature di sicurezza. Così, mentre lei e’ scesa al pianterreno, l’uomo nascosto, con una semplice tessera di plastica, e’ riuscito ad entrare in casa facendo man bassa di gioielli. Del ‘postino’, ovviamente, nessuna traccia, così la signora ha fatto rientro nell’abitazione. Per fortuna un condomino, sospettando delle due facce che si aggiravano da circa un’ora nel cortile, aveva già telefonato al 112. All’arrivo del nucleo radiomobile è stato arrestato Michele Sammaritano, mente l’altro è sparito. Il valore dei gioielli e’ di circa 15 mila euro. Disposto per Sammaritano il giudizio direttissimo.

Lascia un commento