Lotta all’Aids: il Sudafrica si sveglia

Dopo anni di indecisioni e dubbi, il Governo africano ha approvato una serie di misure per combattere l’Aids. In Sudafrica una persona su nove viene contagiata dall’Hiv, una su quattro tra gli adulti. Ogni giorno, 800 africani muoiono a causa del virus. Il presidente Thabo Mbeki, metteva in dubbio il legame tra il virus dell’Hiv e l’Aids, e dal ministero della salute, c’era una dura lotta ai medicinali antiretrovirali e a quelli che impedivano la trasmissione tra donna e feto.

La pressione esercitata da tutto il mondo, ha convinto il presidente ad adottare una politica di apertura alla lotta all’Aids. Noziza Madlala-Routledge, delegata per la lotta al virus, ha annunciato che a dicembre, dovrebbe essere annunciata una nuova strategia, distribuzione dei farmaci e migliore trattamento delle donne in gravidanza, sieropositive.

Thabo Mbeki (nella foto) è succeduto a Nelson Mandela alla presidenza del SudAfrica nel 1999.

Lascia un commento