Tratta di immigrati, operazione polizia in 32 province

Si è conclusa oggi una vasta operazione anticrimine, finalizzata al contrasto della tratta degli esseri umani e dei reati ad essa connessi, condotta dalla Polizia sull’intero territorio nazionale. Le lunghe e complesse attività, iniziate nel mese di ottobre 2006, coordinate dal Servizio Centrale Operativo (Sco) della Direzione Centrale Anticrimine (Dac), hanno coinvolto le Squadre Mobili di 32 Questure ed hanno permesso di infliggere un duro colpo alle organizzazioni criminali transnazionali che speculano sulla vita degli immigrati.

Sono 32 le province interessate dalla vasta operazione realizzata oggi dalla Polizia di Stato in Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Attraverso un mirato dispositivo operativo sono state pianificate, dalle competenti Squadre Mobili, delle particolari attività investigative realizzate anche da altre articolazioni specializzate della Polizia di Stato, quali gli Uffici Immigrazione e quelli della Polizia Amministrativa e Sociale.

Contestualmente, sono stati attuati degli specifici servizi di controllo del territorio che hanno permesso di ridurre fortemente l’esercizio della prostituzione su strada e presso abitazioni private adibite allo scopo, nonché l’impiego dei clandestini in attività produttive in nero. Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30 presso l’Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza in P.zza del Viminale 7-Roma.

Lascia un commento