Rifiuti speciali gettati nel fiume Sarno. Arrestati

Con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti speciali, danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, truffa aggravata e frode in pubblica fornitura, carabinieri del gruppo tutela ambiente di Napoli e del comando provinciale di Salerno hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare, di cui una in carcere, e le rimanenti agli arresti domiciliari, nonche’ 6 misure cautelari di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Oltre 3mila tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi venivano sversati ogni anno nelle acque del torrente S. Tommaso affluente del fiume Sarno.

Lascia un commento