La Lombardia punta sulla mobilità efficiente

Al via la sperimentazione di un nuovo servizio di mobilità efficiente messo a punto dalla Ragione Lombardia: da oggi, la Carta Regionale dei Servizi (che farà anche da codice fiscale e tessera sanitaria) funzionerà anche come documento di viaggio, semplificando e modernizzando la mobilità sui trasporti pubblici e sulla rete ferroviaria regionale.

Ha iniziato ad essere testata all’inizio di maggio la “nuova” Carta Regionale dei Servizi: circa 16.700 utenti l’hanno ricevuta tramite posta e potranno sperimentarne l’uso sulla rete ferroviaria Trenord e su alcune linee del passante ferroviario (S5, S6, S9). Si tratta di iniziare un percorso a breve termine che, a fine anno, dovrebbe estendersi a 150.000 utenti e che nel 2013 dovrebbe coinvolgere tutti gli abbonati del sistema trasporti.

L’iniziativa della Regione Lombardia, che nel sistema dei trasporti italiano costituisce un’innovazione tecnologica pionieristica, è anche espressione della capacità di “guardare oltre”, rivisitando e  sperimentando soluzioni adottate da altri paesi europei.

Ma quali saranno, concretamente, i vantaggi della nuova Carta Regionale dei Servizi?

In primo luogo, gli utenti (soprattutto i pendolari) vedranno diminuire il numero di ticket e abbonamenti necessari per viaggiare: un solo documento (che farà anche da codice fiscale e tessera sanitaria) sarà sufficiente per muoversi su treni, bus, tram e metropolitane.

Il secondo importante vantaggio riguarda invece il sistema di ricarica, che tenderà a diventare sempre più online e potrà essere effettuato presso diversi esercizi commerciali. Più concretamente, gli abbonamenti che potranno essere caricati sulla carta, saranno “Io viaggio ovunque in Provincia” (abbonamento mensile integrato che consente di viaggiare su bus urbani ed extraurbani, tram, metropolitane, treni suburbani e regionali, Malpensa Express e battelli del lago d’Iseo), “Io viaggio ovunque in Lombardia” (che consente di viaggiare su tutti i mezzi pubblici della Lombardia) e “TrenoMilano” (che consente l’uso integrato di treni e mezzi pubblici con il 30% di sconto sull’abbonamento urbano).

Inoltre, potranno essere caricati sulla carta biglietti ordinari, carnet di viaggio e abbonamenti ferroviari su TreNord. Anche l’attivazione della carta come documento di viaggio è concepita all’insegna della semplificazione e della rapidità: per gli utenti sarà necessario richiedere solamente un nuovo PIN.

 

Riduzione emissioni CO2: arriva il Piano Nazionale
Bologna: nuovo bus elettrico senza batterie

Lascia un commento