Nuovo strumento per la verificare la trasparenza delle Pubbliche Amministrazioni

E’ online – sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri – uno strumento attraverso il quale i cittadini possono verificare la trasparenza delle Pubbliche Amministrazioni. Messo a punto dal Dipartimento della Funzione Pubblica (che fa capo al Ministro per la Pubblica Amministrazione e la semplificazione, Filippo Patroni Griffi), il nuovo strumento arriva in un momento delicato, in cui se ne sente particolarmente il bisogno sia da parte dei cittadini che delle stesse Istituzioni. Si tratta della Bussola della Trasparenza.

La “Bussola della Trasparenza è un sito internet attraverso il quale i cittadini, ma anche le stesse Pubbliche Amministrazioni, possono verificare quanto siano trasparenti le gestioni di Comuni, Regioni, Province e Ministeri, in base alle linee-guida stabilite dalla legge.

“Il principale obiettivo della Bussola” – si legge nel comunicato stampa – “è quello di accompagnare le amministrazioni, anche attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, nel miglioramento continuo della qualità delle informazioni online e dei servizi digitali. Questa iniziativa è in linea con i principi dell’open government ed in particolare mira a rafforzare: trasparenza, partecipazione e accountability”.

Il sito della “Bussola” spiega, inoltre, che l’idea nasce a seguito dell’emanazione delle linee-guida sui siti web delle PA che, oltre a fornire una serie di indicazioni puntuali su come realizzare e gestire i siti web istituzionali e tematici delle P.A, raccolgono tutta la normativa riguardante i siti web istituzionali, emanata nel corso degli anni. Tale raccolta ha dato vita alle Linee guida dei contenuti minimi dei siti web delle P.A, in cui sono stati riportati, in forma tabellare e con standard definiti, le diverse tipologie di dati e di informazioni che le P.A. sono obbligate a pubblicare online per legge.

La raccolta avvia  un forte processo di semplificazione all’interno delle Amministrazioni, consentendo di avere un unico punto di riferimento sui contenuti che devono essere pubblicati e, garantendo il rispetto e la conformità alle diverse normative emanate, sulle informazioni da pubblicare online.

I cittadini, da parte loro, possono verificare il sito del proprio Comune, capire quanto è trasparente sul web, effettuare statistiche in tempo reale, vedere le classifiche. Mentre le P.A. possono verificare online, in tempo reale, il sito della propria P.A, analizzandone i risultati, confrontarlo con i siti di altre amministrazioni, e, quindi, attivarsi per adeguarlo sempre più alle linee-guida e alla trasparenza.

 

Lascia un commento