Start up e high-tech: accordo Italia-Israele per formazione e condivisione di esperienze

By 30 Ottobre 2012 marzo 5th, 2017 Attualità

Il Ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, e il Ministro degli Affari esteri israeliano, Avigdor Lieberman, hanno firmato un accordo per  rafforzare e promuovere la collaborazione tra Italia e Israele per quanto riguarda start-up innovative e industria high-tech, trasferimento tecnologico, formazione, investimenti e condivisione di esperienze.

Concretamente, il Ministero dello sviluppo economico selezionerà annualmente alcuni giovani imprenditori italiani per svolgere in Israele corsi intensivi di gestione delle imprese innovative sulla base dell’esperienza del paese ospitante.

“Il tessuto imprenditoriale delle start-up israeliane” – ha dichiarato il Ministro Passera – “è tra i più vivaci e sviluppati al mondo, ed è uno degli esempi a cui ci siamo ispirati per la definizione delle nuove norme per le imprese innovative contenute nel secondo decreto per la crescita”.

“Siamo convinti”,  ha continuato il Ministro, “che le start-up siano un valido strumento per rafforzare la competitività del nostro sistema economico e generare nuova occupazione qualificata”.

 

No Comments

  • David ha detto:

    Finalmente qualcuno che non è condizionato da pregiudizi ma logiche di cultura ed intelligenza.Complimenti al ministro Passera.

Leave a Reply