La Francia investe sulla scuola e sugli insegnanti

A.A.A. insegnanti cercasi: potrebbe essere questo lo slogan del Ministro della Pubblica Istruzione francese, Vincent Peillon, che qualche giorno fa con una lettera programmatica pubblicata sul sito del Ministero ha cominciato il cammino che porterà alla riforma della scuola francese. La riforma dell’insegnamento verrà presentata a gennaio 2013 e verterà sull’assunzione di circa 60.000 docenti reclutati da una serie di concorsi, previsti da qui al 2016.

Sì perché in Francia – incredibile ma vero – gli ultimi concorsi per diventare professore hanno visto più posti disponibili che partecipanti e le materie che soffrono di più sono quelle di base: francese, inglese, matematica.

Fonte:  Orizzonte Scuola e Pubblico

Lascia un commento