La scuola? Per gli italiani conta ancora ed è buona

Per trovare lavoro bisogno studiare. Ne è convinto un italiano su due. Il 46% ritiene che l’educazione scolastica influisca positivamente nella ricerca del posto di lavoro ed è una media alta considerando che in Europa solo il 41% pensa che l’educazione scolastica conti e il 43% nel mondo. Carriera e guadagno sono invece legati all’effettiva capacità dei singoli di “mettere in pratica” le conoscenze acquisite.

E’ quello che emerge dai dati elaborati da Nielsen all’interno della Global Survey sulle tematiche relative all’Istruzione nel secondo trimestre del 2013, su un campione costituito da più di 29.000 intervistati online in 58 Paesi.

Inoltre un terzo dei consumatori italiani (34%, in Europa il 45%, global 49%) ritiene che le strutture per l’educazione primaria e secondaria di primo grado presenti nelle proprie zone di residenza siano eccellenti. Oltre la metà (53%, Europa 43%) considera, comunque, più che adeguato il servizio educativo disponibile. Riguardo alle superiori il 31% degli italiani ritiene ottime (il 41% in Europa, 43% nel mondo) quelle situate vicino a casa, il 52% abbastanza buone (Eu 44%).

Lascia un commento