Qual è il personaggio pubblico più attento al bene del prossimo e alla solidarietà sociale? Ce lo dice un sondaggio

I City Angels hanno svolto un sondaggio sugli italiani volto a conoscere qual è il personaggio pubblico che si adopera in misura maggiore per il bene del prossimo e per la solidarietà sociale.

La ricerca, effettuata lo scorso gennaio con la consulenza del Prof. Renato Mannheimer, è stata realizzata tramite Internet, intervistando con questo strumento un campione della popolazione di tutto il Paese, proporzionato per genere, età e collocazione geografica.

Le indicazioni degli intervistati si sono dirette verso un’ampia e molto articolata pluralità di persone, una circostanza, questa, favorita dal fatto che il quesito era posto in modo “aperto” e che quindi ogni interpellato poteva dare l’indicazione che preferiva. Sono stati indicati più di 40 diversi personaggi, dalle caratteristiche più varie. Il che mostra come la percezione di “chi fa del bene” sia orientata su una larga gamma di individui.

Anche se non sono pochi, quasi uno su cinque, gli intervistati così pessimisti da essere portati a rispondere: “non c’è nessuno che si impegna per gli altri” (17%), si tratta di una quota rilevante del campione, che non trova evidentemente tracce di solidarietà nella nostra società. Un’affermazione molto triste, che contrasta però con la realtà percepita dalla maggioranza dei rispondenti a questo sondaggio.

Tra questi ultimi, la graduatoria delle risposte vede una netta prevalenza della figura del Pontefice, Papa Francesco, che raccoglie in assoluto la maggioranza relativa di citazioni. Escludendo dal computo coloro che non hanno dato nessuna indicazione, si tratta di poco meno di un quinto delle risposte complessive (18%), il Papa è dunque la figura che spesso viene per prima alla mente quando si parla del bene e della solidarietà. Un risultato molto significativo che mostra, tra l’altro, come la capacità comunicativa del Pontefice sia fortemente efficace e raggiunga molte persone.

Segue, nella graduatoria delle indicazioni, però a una certa distanza, con poco meno della metà delle citazioni ottenute dal Pontefice, Gino Strada (8%), il fondatore e l’anima di Emergency, la cui notorietà appare comunque molto elevata. E, anche in questo caso, la capacità di comunicazione e di impatto sulla pubblica opinione.

Ancora, subito dopo in questa classifica di citazioni, si trova Angelina Jolie (7%), la cui fama è largamente diffusa anche nel nostro paese e che ha saputo anche da noi consolidare la sua reputazione di benefattrice.

Successivamente, con un numero però sensibilmente inferiore di indicazioni, si trovano tanti altri personaggi, come Don Ciotti, ma anche Bill Gates o Emma Bonino, e protagonisti dello spettacolo come, ad esempio, Renzo Arbore, Lorella Cuccarini, Lino Banfi e tanti altri.

Insomma, anziché indicare solo pochi nominativi, gli italiani individuano molte persone note come intente a fare del bene e a pensare agli altri. Un dato confortante, che suggerisce come la solidarietà sociale sia percepita come un fenomeno piuttosto diffuso anche all’interno dei “famosi”.

Lascia un commento