WindJet: arrivano i primi rimborsi

Pubblicato da Laura Pavesi 24 settembre 2012 3 Commenti

Windjet 150x150 WindJet: arrivano i primi rimborsiArrivano le prime buone notizie per tutte le vittime dello scandalo che ha riguardato la compagnia aerea WindJet. La banca che ha emesso la carta di credito con cui era stato pagato un biglietto per un volo WindJet mai effettuato, ha rimborsato al proprio cliente il costo del biglietto. Lo ha reso noto il Codacons, promotrice dell’azione collettiva contro WindJet per richiedere il risarcimento dei danni subiti.

La banca che ha emesso la carta di credito con cui era stato pagato il biglietto aereo, rimborsa la somma di 224 euro al consumatore rimasto senza volo. Secondo la Codacons, promotrice della relativa “class action”, si tratta di un avvenimento clamoroso.

“Finalmente un primo segnale di giustizia per le vittime di questo assurdo crack, dopo mesi di assoluto abbandono da parte di WindJet e delle Istituzioni, grazie al Codacons, che con l’occasione proroga al 20 ottobre il termine di adesione all’azione collettiva per ottenere, stavolta, il risarcimento di 1.000 euro dall’Enac” (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, cioè l’autorità italiana di regolamentazione tecnica, certificazione e vigilanza nel settore dell’aviazione civile, sottoposta al controllo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti).

Codacons1 183x300 WindJet: arrivano i primi rimborsiLa Codacons informa che tutti consumatori WindJet rimasti a terra o “riprotetti” dalle altre compagnie aeree possono ancora iscriversi all’azione collettiva contro l’Enac, ed ottenere il risarcimento di 1.000 euro, seguendo la semplice procedura illustrata sul sito di Codacons .

Dopo il grande successo di adesioni ottenuto (con oltre 5.000 procedure avviate) il Codacons ha deciso di prorogare fino al 20 ottobre 2012 il termine utile per aderire alla class action e richiedre il risarcimento.

Il Codacons, infine, lancia anche la campagna “Mamma, ho preso l’aereo!”, per denunciare gli abusi che i viaggiatori italiani sono, purtroppo spesso, costretti a subire.

 

Scopri tante altre buone notizie sulla nostra applicazione BuoneNotizie PLUS

Argomenti correlati:

A proposito di Laura Pavesi

Collaboro con BuoneNotizie dal 2009. Sono giornalista d'inchiesta freelance e lavoro con vari periodici e news agencies scrivendo inchieste, interviste e reportages. Parlo 5 lingue e, dopo aver viaggiato per lavoro per oltre 10 anni, oggi mi occupo di storie di cambiamenti positivi e di inchieste su ambiente, fonti rinnovabili, gestione pubblica dell'acqua, sprechi alimentari, etica e legalità.

Leggi tutti gli articoli di Laura Pavesi Visita il sito web dell'autore

Ci sono 3 Commenti

  1. Corrado
    - 8 novembre 2012

    E’ possibile ancora far qualcosa per richiedere il rimborso, alla emittente la carta di credito o alla compagnia Windjet, dei biglietti aerei pagati e non utilizzati per il crac dell’Agosto 2012? Grazie
    in attesa di gentile risposta(sono un socio codacons)
    Corrado Burlò Via Pitia 36 Siracusa cap 96100

  2. aurelia
    - 27 novembre 2012

    si ma io che o pagato in contanti cosa faccio mi devo rassegnare ,magari datemi la meta’io o speso 299.euro e o riffatto il biglietto altri 390.euro vi sembra giusto gia c’e la crisi i biglietti fatti con sacrifici e alla fine vergogna!! pero io aspetto io o mandato il fax mai avuta risposta

Scrivi il tuo commento

 

BuoneNotizie.it su Google+