Finalmente un libro "positivo"

Nel nostro sito che si pone l’obiettivo di diffondere una mentalità positiva e costruttiva non poteva mancare un articolo dedicato all’ultimo libro di Luigi Offeddu “Storia del Bene”. Offeddu, inviato del Corriere della Sera, racconta personaggi famosi e meno famosi, il cui tratto comune è aver dato un esempio di coraggio e senso civico in situazioni spesso non facili, se non proibitive.
Non a caso una parte piuttosto corposa dell’opera è dedicata a Sophie Sholl, guida del movimento studentesco della Rosa Bianca uccisa dalla Gestapo, che si oppose al nazismo pagando prima con la prigionia e successivamente con la propria vita. Naturalmente non mancheranno parti del volume dedicata a straordinarie figure come Ghandi e Madre Teresa di Calcutta, cercando di coglierne anche quelle piccole debolezze umane che non fanno altro che accentuarne la grandezza.
Spazio anche ad Albert Schweitzer, figlio di un pastore protestante dell’Alsazia asceso agli onori della storia come Nobel per la Pace, filantropo e medico nella foresta africana. Un importante capitolo del libro riguarderà anche persone comuni come il muratore senegalese Cheikh Sarr che il 14 agosto 2004 annegò nel mare davanti a Marina di Castagneto dopo avere portato in salvo un italiano che chiedeva aiuto dal mare. Una volta ripresosi, l’uomo lasciò dalla spiaggia senza lasciare traccia di sé. Non si presentò alle forze dell’ordine ne partecipò alle esequie dell’uomo a cui doveva la vita. Un libro in controtendenza quindi, uno spiraglio di luce nelle tenebre che ogni giorno ci propinano i mass-media.

Lascia un commento