Per San Valentino porte aperte al patrimonio nazionale

Anche quest’anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali festeggia il giorno di San Valentino aprendo le porte dei luoghi d’arte statali a tutti gli innamorati dell’arte. Il 14 febbraio, infatti, in tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali, basterà presentarsi in due per accedere pagando un solo ingresso. Per la speciale occasione saranno anche organizzati mostre, concerti ed eventi speciali incentrati sul tema dell’Amore. L’evento rientra nell’ambito delle iniziative volte ad avvicinare sempre più i cittadini all’immenso patrimonio culturale di cui il nostro paese è cosi ricco.

Inoltre, per dare un tocco di dolcezza alla Festa, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in accordo con Buonitalia S.p.A., offrirà una golosa sorpresa ai visitatori del Palazzo Reale a Torino, delle Gallerie dell’Accademia a Venezia, della Pinacoteca Nazionale e della Galleria degli Uffizi a Firenze, del Museo Nazionale di Villa Giulia, della Galleria Borghese, del Museo Nazionale di Castel S. Angelo e della Calcografia a Roma, del Museo di Capodimonte, del Museo di San Martino e della Certosa di San Martino a Napoli, del Museo e dell’Area Archeologica di Paestum, della Reggia di Caserta.

Innumerevoli le iniziative organizzate poi nell’ambito delle singole regioni, tutte con un carattere comune, con uno stretto rapporto tra Amore e Arte: uno scambio di baci e carezze, un vellutato gioco di seduzione che si rinnova ogni anno tra due mondi indiscindibili. Un viaggio a ritroso nel tempo con il proprio amore, un sogno fantastico ci farà rivivere in mondi mai conosciuti, solo vaneggiati. Allora saremmo cavalieri che sfidano le fiamme del drago per conquistare il cuore dell’amata, grandi mecenati che commissionano all’artista un quadro raffigurante stormi di cherubini e l’alato Cupido armato di arco e faretra, umili contadini che aspettano infuocati dall’abbraccio del loro amore la fine delle fredde notti d’inverno.

Nessun Commento

Lascia un commento