Il celeberrimo Mago di Oz da oggi in italiano

Forse non tutti sanno che le appassionanti vicende de “Il meraviglioso mago di Oz” (The Wonderful Wizard of Oz, 1900) – il celebre romanzo per ragazzi di L. Frank Baum, illustrato da W.W. Denslow – hanno un seguito. Dopo la prima edizione l’opera è stata pubblicata innumerevoli volte, tradotta in molte lingue e adattata per il cinema, come nel caso del celebre film “Il mago di Oz” di Victor Fleming (1939) con Judy Garland. Dopo il clamoroso successo del primo romanzo, l’autore L. Frank Baum, uno statunitense di origine tedesca, decide di dar seguito alla storia del mondo di Oz e nel 1904 pubblica il secondo libro dal titolo “The mervelous land of Oz” (14 in tutto i libri che Baum dedicherà alla saga di Oz).

Oggi il seguito del noto romanzo è finalmente disponibile in traduzione italiana (“Il Meraviglioso Paese di Oz” edito da Boopen) grazie ad un’insegnante di Lettere di soli trent’anni e alla sua passione per le infinite suggestioni del mondo di Oz. Si chiama Monica Guido e dall’età di 8 anni è a conoscenza dell’esistenza dei 14 libri di Baum: “Ho letto il Mago di Oz quando avevo 8 anni e ricordo che la mia attenzione cadde sulla bibliografia dello scrittore: Lyman Frank Baum aveva scritto altri libri sull’argomento e io morivo dalla voglia di leggerli”. Con grande delusione, però, Monica scopre che solo il primo dei romanzi è tradotto in italiano. A 21 anni, con l’avvento di Internet, la giovane studiosa entra in possesso dei romanzi della serie di Oz e comincia a leggerli in lingua inglese. Venuta a conoscenza dell’intenzione della Warner Bros di girare un remake di “Ritorno ad Oz” – un film della Disney tratto parzialmente dall’originale – Monica decide di tradurre l’intera serie di libri; il secondo libro è già disponibile, il terzo è in uscita prima dell’estate.

Tutti gli appassionati, più o meno piccoli, avranno dunque la possibilità di scoprire le nuove avventure fantastiche del mondo di Oz, un luogo che – come racconta la traduttrice del romanzo – riesce ad incantare persone tra loro anche molto distanti, per cultura, lingua, età o formazione, grazie alle infinite possibilità che in esso si racchiudono; è un mondo che ha in sé toni e sentimenti variegati, dalla fantasia delicata all’ironia, dallo spirito avventuroso alla fiaba, in un insieme “aperto” di storie, personaggi e sentimenti, capace ancora di incantare grandi e piccini.

“Il meraviglioso Paese di Oz”
di L. Frank Baum
illustrato da John R. Neill
tradotto da Monica Guido
Editore Boopen – 081 65 03 08 99

Lascia un commento