In mostra il connubio tra arte e omeopatia

Dopo il successo delle esposizioni di Milano (2003 e 2007), Ravello (2003) e Roma (2004), la mostra collettiva “Omeoart – Omeopatia nell’Arte” prosegue il suo viaggio attraverso la duplice strada dell’Arte e dell’Omeopatia. L’esposizione sarà ospitata presso la prestigiosa sede di Palazzo Farnese a Piacenza, a partire dal 30 maggio fino al 4 giugno 2008.

L’edizione piacentina della Mostra si inserisce all’interno di “Omeofest”, il primo Festival Internazionale dell’Omeopatia, evento ideato dal Dr. Maurizio Botti, che nasce allo scopo di divulgare e approfondire la conoscenza di questa antica medicina, fondata alla fine del XVIII secolo ad opera di Samuel Hahnemann. Conferenze, dibattiti, mostre d’arte, spettacoli teatrali e concerti saranno il mezzo per riflettere sull’omeopatia attraverso un approccio scientifico, culturale e ludico insieme.

La collettiva presenta le opere di 45 artisti dell’Arte Contemporanea che, su invito di Francesca Bianucci, curatrice dell’evento e Presidente dell’Associazione Omeoart, hanno realizzato e donato all’Associazione un’opera inedita sul tema dell’Omeopatia, creando vere e proprie icone al servizio di un suo approfondimento esistenziale e culturale.

La Mostra “Omeoart – Omeopatia nell’Arte” (quinta edizione) è promossa dall’Associazione Omeoart il cui Presidente Onorario è Christian Boiron, filosofo, appassionato d’arte e Presidente del Gruppo Boiron e la cui Vicepresidente è Alberta Mantovani, responsabile dei progetti speciali di Boiron Italia.
Ad arricchire la collettiva sarà presentata una sezione di “Antiche testimonianze sull’Omeopatia”, documenti, lettere, che saranno esposti sia all’interno di Palazzo Farnese che presso il Castello di San Pietro in Cerro (Piacenza), sede del Museo privato d’arte contemporanea MIM, grazie all’invito di Franco Spaggiari, suo fondatore.

La mostra è dedicata a Pierre Restany, critico d’arte francese scomparso da qualche anno, noto in tutto il mondo per una vita spesa nella difesa e nello sviluppo dell’arte internazionale. Pierre Restany, che nel 2002 aveva iniziato con Francesca Bianucci la selezione degli artisti del primo nucleo, sosteneva che compito dell’arte è “Gettare uno sguardo più vero”. Questo il senso della mostra in cui differenti personalità artistiche s’incontrano sul terreno comune dell’Omeopatia e del suo centro che è l’Uomo.

“OMEOART, OMEOPATIA NELL’ARTE”
Inaugurazione: venerdì 30 maggio 2008 – h. 18.30-23.00
Palazzo Farnese – Piazza Cittadella – PIACENZA
La mostra sarà aperta al pubblico dal 31 maggio al 4 giugno 2008
Orari: tutti i giorni dalle h 16.00 alle h 19.30
sab/dom dalle h 10.00 alle h 22.00

“ANTICHE TESTIMONIANZE SULL’OMEOPATIA”
SEZIONE STORICA
Inaugurazione: sabato 31 maggio 2008 – h. 11.00-12.30
MIM Museum in Motion – via Melchiorre Gioia, 5 – San Pietro in Cerro (PC)
La mostra sarà aperta al pubblico dal fino al 4 giugno
Orari: domenica h. 11.00-12.00/h. 15.00-19.00
3-4-giugno h. 16.00-19.00
Ingresso libero

Nella foto un’opera di Lilian Drozduk.

Lascia un commento