A Napoli, il pensiero e l’immaginazione prendono forma

Nell’ambito dell’ormai noto progetto culturale “Omeoart, Omeopatia nell’Arte”, promosso dall’Associazione Omeoart a partire dal 2003, la mostra collettiva di sculture in ceramica, dal titolo “Omeoceramica”, rappresenta un nuovo importante passo sulla strada del dialogo tra arte e omeopatia.
Il percorso della mostra inizia a Napoli, culla della Creatività e del Pensiero, sede dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e patria, tradizionalmente, delle arti in genere e della cultura.
Arrivando dal mare, Napoli ci mostra da subito il suo volto storico di maestosa grandezza: il Maschio Angioino, uno dei simboli forti della città, la domina e la protegge. E’ all’interno di questa prestigiosa cornice storica che il prossimo 17 settembre, la mostra Omeoceramica aprirà le porte al pubblico, facendosi volano delle eccellenze artistiche del nostro Paese ed in particolare di quelle della Campania, dove le arti rivestono da sempre un ruolo centrale nel definire il “carattere” della Regione. Questo uno dei motivi per i quali si è scelta, come prima sede dell’evento, la città di Napoli: “Sono davvero molto orgoglioso di vedere Omeoart in mostra qui a Napoli” – osserva Christian Boiron, Presidente Onorario dell’Associazione – “che è tradizionalmente patria di eccellenze artistiche nel campo della ceramica, oltre che culla dell’omeopatia, e per questo location ideale per la nostra iniziativa”

Gli artisti di Omeoceramica, per la maggior parte, provengono da luoghi e scuole legati per tradizione alla ceramica vietrese e alla Scuola salernitana, diversi sono eredi della tradizione artistica napoletana, dei suoi simboli e della sua storia, altri, infine, che si potrebbero definire “eclettici”, giungono alla scultura ceramica a seguito di percorsi di vario tipo, dall’architettura al design, dalla grafica all’arte pittorica. La partecipazione di artisti di altre regioni italiane, (dalla Puglia all’Emilia Romagna, dalla Lombardia alla Toscana), contribuisce al compimento della collettiva che assume un carattere nazionale e soprattutto che si fa simbolo di un positivo dialogo tra tradizioni e culture eterogenee. Ad alcuni grandi artisti di fama internazionale, infine, si affianca un gruppo di giovani talenti emergenti, interessati alla ricerca sperimentale.

Al pari degli eventi artistici che lo hanno preceduto, Omeoceramica ha, fra i suoi propositi, la diffusione del messaggio omeopatico attraverso l’Arte ed il suo grande potenziale comunicativo. L’Omeopatia è una scienza medica e umana che fonda il proprio sapere sull’ascolto profondo del paziente, non solo come malato, ma soprattutto come individuo complesso. L’Arte offre il proprio contributo, amplificando un messaggio di dialogo e scambio, attraverso il suo linguaggio di segni, radicati nell’individualità di ogni singola storia d’Artista, eppure aperti ad una comunicazione globale.

OMEOCERAMICA
MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA DI SCULTURE IN CERAMICA SUL TEMA DELL’OMEOPATIA
a cura di Francesca Bianucci
PROMOSSA DA
Omeoart – Associazione Culturale Internazionale Boiron
Napoli, Maschio Angioino – Antisala dei Baroni
18 settembre – 3 ottobre 2008

Lascia un commento