Klimt e Schiele approdano al cinema con una introspezione tra eros e psiche

Ami l’arte, ma i primi timidi freddi autunnali ti invitano a restare a casa, al caldo, magari a guardare un film rannicchiato sotto le coperte? Noi ti proponiamo delle interessanti e valide alternative:

  1. afferrare il vostro plaid imbottito di fiducia e filare al museo in ciabatte e pigiama;
  2. sperare che qualche artista famoso rimanga folgorato dal vostro fascino “domestico” e vi trasformi in una delle proprie opere;
  3. gustarvi un bel film che parli di arte.

Purtroppo per te, non posso garantirvi l’efficacia delle soluzioni 1 e 2 – dovendole ancora testare io stesso – ma sul punto 3 sei fortunato.

A fine ottobre, infatti, arriverà in anteprima nelle sale cinematografiche italiane il film “Klimt & Schiele. Eros e Psiche”, in particolare nei giorni 22, 23, e 24 ottobre 2018.

La pellicola, scritta da Arianna Marelli e diretta da Michele Mally, ripercorrà la vita attraverso le opere di Gustav Kimt e Egon Schiele in un percorso che si snoda nella Vienna di fine Ottocento. Artisti dal temperamento intenso, controverso, entrambi hanno saputo indagare e rappresentare in maniera affascinante e al contempo misteriosa due tematiche, quella dell’eros e dell’introspezione psicologica, che proprio in quel periodo storico sarebbero sfociati negli studi fondamentali di Sigmund Freud.

Continua a leggere…

Lascia un commento