Primo raduno per i Babbo Natale d'Italia

La tradizione è più nordica e statunitense che mediterranea. Ma ormai la figura di Babbo Natale ha preso spazio anche da noi e comincia a essere frequente la sua «presenza» in carne e ossa per motivi commerciali o pubblicitari. Insomma, essere «interprete» di Santa Claus era un lavoro molto americano, visto spesso in tanti film Usa. Ora invece si diffonde anche da noi e da quest’anno i Babbo Natale italiani avranno anche un loro raduno: si svolgerà il 17 e il 18 dicembre ad Alba Adriatica. Ci saranno animatori e istruttori per insegnare come si comporta un perfetto Santa Claus, intere vie si trasformeranno nella riproduzione di un villaggio lappone, chef e barman daranno vita a cocktail e menu ispirati al simpatico nonnetto che porta i doni ai bambini buoni. E ci sarà una raccolta di doni per i bambini dell’Iraq.
La manifestazione prevede veri e propri corsi per insegnare a muoversi, a ridere e ad abbigliarsi come l’originale. Lezioni teoriche, ma anche prove pratiche che verranno realizzate sul lungo mare di Alba Adriatica. E sará eletto «Il Babbo Natale d’Italia», ovvero chi tra i partecipanti risulterá più simpatico e convincente e che meglio saprá impersonare il ruolo di Babbo Natale a giudizio di una giuria composta da bambini, che verranno affiancati da personaggi dello spettacolo. Ci saranno anche delle vere sartorie laboratorio, dove un team di costumisti insegnerá a tutti come crearsi in modo facile un abito da Babbo Natale o dal elfo assistente.

Lascia un commento