Giocattoli sicuri con il nuovo marchio CE

Sono colorati, sonori e sfavillanti i doni che Babbo Natale mette sotto l’albero dei bambini buoni. Ma questi giocattoli sono sicuri? La UE impone ai fornitori di Babbo Natale maggiore attenzione: è stata approvata una direttiva salva-bambini che rende più chiare e restrittive le norme che regolano la produzione di giocattoli destinati agli under 14. Meglena Kuneva, che è oggi responsabile della Commissione Europea per la sicurezza dei consumatori, ha firmato – proprio in un negozio di giocattoli di Bruxelles – un accordo con i rappresentanti dei dettaglianti e importatori di macchinine, bambole e pupazzi. Gli stati membri dell’UE dovranno prendere provvedimenti perché nel mercato delle 12 stelle circolino solo giocattoli sicuri. Che siano prodotti sul suolo dei 27 stati membri oppure importati da paesi extra-comunitari, i balocchi del futuro dovranno essere anti-asfissia, chimicamente stabili e sicuri, con spigoli arrotondati e soprattutto progettati in modo da non ostruire le vie respiratorie se ingeriti. La UE ha dimezzato anche i livelli accettabili di “migrazione” – ovvero la possibilità che le sostanze chimiche si trasferiscano nell’ambiente – dei metalli pesanti come cadmio, cromo, piombo e mercurio.

Anche i rossetti, creme e ombretti usati per giocare – tutti i cosmetici insomma – dovranno rispettare le stesse norme. Le fragranze allergizzanti consentite sono state dimezzate e comunque le 11 profumazioni che favoriscono le reazioni istaminiche devono essere chiaramente dichiarate in etichetta, anche se superiori allo 0,01%.

I giocattoli sonori dovranno poi rispettare severi standard per impedire che l’udito dei piccoli ne possa risentire. Nell’acquisto, valgono comunque 5 regole d’oro:

1- Controllate che i ninnoli scelti abbiano i marchi di sicurezza CE e IMQ. Ma attenzione sono facilmente falsificabili;

2- Acquistate i doni da negozi di fiducia con un efficace servizio di tutela dei consumatori: forniscono più garanzie e non tarderanno a segnalare giocattoli eventualmente difettosi;

3- Assicuratevi che i giocattoli che comprate siano davvero progettati per l’età dei bambini cui andranno in dono;

4- Controllate che gli occhietti e i nasini di peluche non si stacchino con facilità e seguite le indicazioni delle etichette: se inadatti ai bimbi di 36 mesi seguite il consiglio;

5- No ai doni troppo piccoli e ai prezzi stracciati.

Lascia un commento