Contributo di 75 euro per la banda larga

Un contributo statale di 75 euro per tutti coloro che utilizzeranno la larga banda. È quanto previsto dalla legge Finanziaria «per facilitare – ha annunciato il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri – la diffusione delle nuove tecnologie» ed estendere questo nuovo strumento di comunicazione. «Si tratta di un intervento concreto – ha spiegato Gasparri – che potrà incoraggiare la diffusione della larga banda, in un momento in cui sia le strutture pubbliche che le imprese private sono impegnate a diffondere questa tecnologia. L’Unione europea – ha proseguito Gasparri – ha indicato per i prossimi anni un obiettivo ambizioso riguardo alla larga banda e per questo il ministero delle Comunicazioni ha chiesto il suo inserimento tra le priorità della legge obiettivo: la misura prevede l’erogazione di un contributo complessivo pari a 30 milioni di euro per il 2003». «Così, ogni famiglia che vorrà dotarsi di collegamenti internet, usufruendo della larga banda, non appena sarà approvata la finanziaria potrà ottenere il contributo di 75 euro, e questo – conclude il ministro – costituisce un ulteriore intervento concreto per l’attuazione di quel programma di modernizzazione del Paese voluto dal governo».

Lascia un commento