Fino a 750 euro deducibili dalla dichiarazione dei redditi

E’ la novità per l’acquisto di libri, anche scolastici, che rientra tra le iniziative proposte dal presidente della commissione Cultura di Montecitorio. L’effetto, immediato, sarà certo quello di un incremento commerciale dei libri, con connesso miglioramento della situazione economica del settore editoriale, oltre ad “una crescita del tessuto culturale del Paese”, afferma il presidente Ferdinando Adornato. Per i cittadini italiani, dunque, già dall’anno prossimo, sarebbe possibile dedurre dalla loro dichiarazione dei redditi fino a 750 euro spesi per i testi.

Lascia un commento