Inps: sconti per il contratto d'inserimento

Via libera da parte dell’Inps agli sgravi contributivi per le assunzioni con contratto d’inserimento. Lo prevede la circolare n.51 del 16/3/04. Potranno usufruire degli sgravi tutti i datori di lavoro nella stessa misura prevista per i contratti di formazione e lavoro. I lavoratori beneficiari sono: i disoccupati di lunga durata provvisti di attestazione da parte del Centro per l’Impiego della permanenza dello stato di disoccupazione; i lavoratori ultracinquantenni; coloro che intendono rientrare in attività dopo 2 anni di astensione dal lavoro; le donne residenti in località con alto tasso di disoccupazione. Le agevolazioni contributive trovano applicazione solo per la durata del contratto d’inserimento e non possono essere applicate per i soggetti compresi nella fascia d’età tra i 18 ed i 29 anni, per i quali è possibile l’inquadramento fino a 2 livelli inferiori rispetto a quello corrispondente alle mansioni oggetto del contratto stesso. I lavoratori assunti con questo tipo di contratto non devono essere considerati lavoratori a tempo determinato.

Lascia un commento