Microcredito: due iniziative contro la povertà.

Il 2005 che si avvia a conclusione è stato proclamato dalle Nazioni Unite l’Anno internazionale del microcredito. E quasi in contemporanea ecco due azioni volte a favorire lo sviluppo di questo prezioso strumento finanziario, destinato in particolare alle nazioni meno agiate del pianeta. Partiamo dalla missione che vedrà protagonista la regina Maxima, moglie del principe ereditario olandese Willem-Alexander. Oggetto del viaggio, che si svolgerà tra il 28 Novembre e il 7 Dicembre, e avrà come mete Argentina e Brasile, sarà promuovere queste strumento di sviluppo utile soprattutto per le piccole attività commerciali, attraverso incontri con rappresentanti delle banche centrali, gli istituti di credito privati e organizzazioni non governative. La principessa sarà accompagnata da due funzionari olandesi delle Nazioni Unite.
Di taglio diverso ma ugualmente interessante l’idea di Pierre Omidyar, fondatore del primo sito d’aste on-line Ebay che ha deciso di stanziare 100 milioni di dollari per finanziare un piano della Tufts University in favore del microcredito in alcuni paesi del terzo mondo: in particolare India e Bangladesh, oltre ad altre nazioni in via di sviluppo. L’iniziativa prevede prestiti fino a 40 dollari per le nuove iniziative imprenditoriali. Questo il commento rilasciato da Omidyar: “Siamo obbligati a guardare al business come uno strumento per fare buone cose, non credo che le società no profit abbiano il monopolio delle iniziative positive e penso che gli affari possano avere un risvolto sociale importantissimo”.

Lascia un commento