Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.buonenotizie.it/home/wp-content/themes/salient-child/single.php on line 19

Accordo su riduzione tariffe roaming

I più importanti operatori della telefonia mobile (Orange, Telecom Italia, Wind Telenor, TeliaSonera, T-Mobile e Wind) hanno raggiunto un accordo per la riduzione di circa il 50% del prezzo medio delle tariffe di roaming: si dimezzerà, cioè, il costo delle telefonate dai cellulari per le chiamate che faremo quando saremo in viaggio all’estero. Questa misura sarà resa praticabile in virtù di un tetto massimo imposto alle tariffe medie all’ingrosso che ciascun operatore pratica agli altri per la fornitura di servizi di roaming.
Verrà successivamente nominata un’Authority indipendente che vigilerà sull’effettivo abbattimento delle tariffe.
Il gruppo di operatori promotori dell’iniziativa ha esteso a tutti i gestori mobili dell’Area Economica Europea l’invito ad aderire all’iniziativa che, ha dichiarato Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom Italia “Rappresenta un ulteriore passo fondamentale nella direzione di una maggiore chiarezza ed economicità delle tariffe di roaming internazionale, a beneficio dei nostri clienti e di gran parte di quelli europei. Telecom Italia, infatti, ha già avviato concrete azioni in questa direzione contribuendo così alla crescita di un mercato già ampiamente competitivo e che auspichiamo non richieda misure regolamentari che sarebbero comunque di difficile e non rapida applicazione”.
Sulla stessa lunghezza d’onda l’amministratore delegato di Wind Paolo Dal Pino: “Riteniamo – ha spiegato il dirigente – che il settore della telefonia mobile in Europa sia animato da un elevato livello di competizione e perciò in grado di fornire servizi sempre migliori ai clienti finali, senza la necessità di introdurre ulteriori elementi di regolamentazione”.
Unico operatore a non aderire è stato il Gruppo 3, che è invece favorevole a una maggiore concorrenza sul mercato all’ingrosso del roaming internazionale, senza bisogno di accordi di cartello per calmierare le tariffe.

Lascia un commento