Aziende e associazioni insieme per un mondo più responsabile

Cresce il rapporto fra imprese profit e associazioni no profit e aumentano le relazioni che intessono fra di loro e con la Pubblica Amministrazione; si diffonde la Responsabilità Sociale d’Impresa fino a sviluppare un flusso di finanziamenti verso il sociale di oltre 800 milioni di euro l’anno. I dati sono stati diffusi in occasione della Tavola Rotonda organizzata per la presentazione della III edizione del volume “Le aziende per l’Italia. Fatti, protagonisti e tendenze di un anno di impegno sociale”, realizzato da Errepi Comunicazione con il patrocinio del Ministero del Welfare, del Comune di Roma e della Regione Lazio.

L’incontro, moderato dalla giornalista del TG1 Tiziana Ferrario, è stata occasione di dibattito e confronto fra alcune aziende fortemente impegnate nel nostro Paese in quest’ambito (Alleanza Assicurazioni, Baxter, BNL, Boeing, Corepla, Henkel, Novartis, Pfizer, Rottapharm e Serono) e alcune primarie associazioni internazionali (CISP, Special Olympics Italia e World Food Programme), che hanno raccontato, ognuna dal proprio punto di vista, l’evoluzione dei rapporti fra settore privato e no profit.

Presenti anche realtà istituzionali fra le più impegnate su questo tema: il Ministero del Welfare, il Comune di Roma e la Regione Lazio, che hanno testimoniato il punto di vista della Pubblica Amministrazione sul tema della CSR e soprattutto sui rapporti fra settore pubblico e privato. In particolare l’assessore alle Politiche Sociali della Regione Lazio, Alessandra Mandarelli nel suo intervento ha sottolineato che “la collaborazione tra pubblico e privato potrà fare la differenza. In un quadro di trasparenza e correttezza. Per questo in Regione stiamo lavorando ad una legge sulle sponsorizzazioni che garantisca tutti i soggetti in causa in un quadro normativo certo. La legge darà la possibilità alla pubblica amministrazione regionale che si occupa di sociale di coinvolgere anche i privati in iniziative no profit e sarà uno strumento legislativo volto ad assicurare trasparenza anche nella scelta di sponsor e qualità dei servizi”.

“Le dimensioni del fenomeno sono notevoli. – ha sottolineato Roberto Orsi, Presidente e Amministratore Delegato di Errepi Comunicazione – Sono infatti oltre il 70% in Italia le imprese con più di 100 dipendenti impegnate nel sociale e in iniziative di partnership con il no profit e le amministrazioni pubbliche”.

Lascia un commento