Nuove idee per migliorare il paese

Si è dibattuto al convegno internazionale Società Aperta sulle possibili scelte e decisioni che possono permettere al paese di svilupparsi nel lungo periodo.
La globalizzazione può offrire grosse opportunità al paese ma fondamentale creare un’economia basata sulla conoscenza.
I giovani sono la leva per rilanciare lo sviluppo attraverso la loro fiducia, ottimismo, spinta creativa, capacità innovativa. Le risorse artistiche, sportive, accademiche, intellettuali possono essere una leva per lo sviluppo. La commissione europea ha recentemente censito le migliori pratiche nei vari settori che i vari governi dovrebbero recepire.
I sette “pilastri” della nuova era del sapere sono diversi: la padronanza della lingua, la conoscenza dei fondamenti della matematica e della cultura scientifica, possesso di cultura umanistica, conoscenze degli strumenti di gestione dell’informazione, la capacitò di autonomia e lo spirito di iniziativa. Inoltre importanti sono pure la capacità di lavorare in gruppo e la conoscenza dell’inglese.
Importante, per la società della conoscenza Il ruolo dell’insegnante che ha lo scopo di è quello di dare e ingenerare fiducia, insegnare il piacere di lavorare, di creare e intraprendere. Il metodo pedagogico adottato deve favorire la capacità dei singoli di progredire nel tempo.
Lo stage di alcune settimane presso una realtà competitiva può permettere di integrare la formazione teorica con quella pratica.

Lascia un commento