La creatività italiana punta sulla moda per il rilancio

Si è chiuso a Milano Moda Uomo, evento internazionale che vuole essere un’importante occasione per il rilancio dell’economia del made in Italy. Sono state presentate nuove e interessanti innovazioni nel campo della moda prodotte dai migliori stilisti italiani e internazionali. Il segreto dl successo del made in Italy è dato dalla qualità e la ricercatezza dei tessuti che sono frutto di una continua innovazione ed evoluzione.
L’evento si è basato su quattro giornate di sfilate in cui diversi stilisti italiani si sono impegnati per valorizzare la creatività italiana. Il programma ha visto 40 sfilate per un totale di 38 griffes, alle quali si sono aggiunte 28 presentazioni aperte e 16 su appuntamento.

La regia di questo evento si è basata sul coordinamento strategico svolto dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, associazione senza scopo di lucro che rappresenta i più alti valori culturali della moda italiana. Essa ha un ruolo importante per valorizzare l’immagine del made in Italy nel mondo, settore di notevole importanza per imprese tessili di varia dimensione che credono nella ricerca della qualità.

I numerosi creativi italiani del settore del prêt à porter hanno innovato e offerto soluzioni compositive di alto valore e professionalità. Interessanti le innovazione nei materiali e nell’uso dei colori che testimoniano l’assoluto livello di eccellenza della moda italiana.

Milano, grazie a questo evento internazionale, si colloca insieme ad Parigi, Londra, New York come volano per lo sviluppo e la rinascita economica internazionale: un punto di riferimento mondiale per la crescita dell’economia legato alla moda.

Lascia un commento