Energia: contrastare il caro-bollette è possibile

Pubblicato da Linda Iulianella 4 aprile 2012 1 Commento

La questione del risparmio sul costo delle bollette interessa la maggior parte delle famiglie italiane. Per quanto i prezzi seguano una tendenza che va spesso al rialzo, spendere meno è comunque possibile, se ci si impegna nel confronto delle tariffe di energia elettrica più convenienti e si ottimizzano i consumi evitando gli sprechi. In questo modo è possibile fronteggiare al meglio anche rincari annunciati dalle stime dell’Aeeg, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas, su energia elettrica e gas per il prossimo trimestre aprile-giugno. In particolare, il gas subirà un aumento dell’1,8%, mentre la luce subirà un aumento del 5,8%: queste percentuali si traducono concretamente in un incremento della spesa media annuale per una famiglia tipo rispettivamente di 22 euro e di 27 euro.

Simili dati non devono tuttavia scoraggiare i consumatori italiani, che possono ancora percorrere la strada del risparmio, grazie a tutta una serie di accorgimenti che permettono un consumo più consapevole e, quindi, bollette meno salate.
Intervenire in favore di una maggiore efficienza energetica della propria abitazione, ad esempio, può contribuire in modo determinante a ridurre gli sprechi di energia in casa, quindi alle spese superflue in bolletta, i cui costi rispecchiano unicamente i consumi effettivi. Il risparmio legato a questo tipo di interventi è davvero notevole, ma è comprensibile che non tutti possano permettersi di avviare nell’immediato questo tipo di lavori, i quali implicano un investimento di denaro e tempo non trascurabile.

Il primo passo da compiere quindi è una scelta oculata della tariffa: sul libero mercato ci sono numerose opportunità di risparmio, per chi è disposto a cambiare operatore e a scegliere l’offerta di luce e gas più conveniente. A seconda dei propri consumi, si può preferire, per l’energia elettrica, una tariffa monoraria o bioraria: quest’ultima permette di avere un prezzo differenziato dell’energia in base al momento di consumo, con costi ridotti nelle ore serali o nei weekend.
Un notevole risparmio è possibile anche scegliendo le tariffe web proposte dagli operatori e dedicate a chi sottoscrive l’offerta via internet e gestisce la propria fornitura interamente per via telematica. Una panoramica sulle migliori tariffe luce e gas è disponibile on line, attraverso i servizi di confronto come SuperMoney che permettono di valutare le offerte dei principali operatori, come Edison, Enel Energia, Eni e molti altri.

Una riduzione dei consumi fino all’80% si può ottenere dall’utilizzo di lampadine a basso consumo. La stessa cosa vale nel caso dell’utilizzo di apparecchi elettrici, che è bene evitare di lasciare in modalità standby, poiché comportano quasi il 10% del consumo energetico complessivo di una famiglia. Per evitare consumi eccessivi di gas, meglio non tenere una temperatura troppo elevata in casa e utilizzare l’acqua calda senza sprechi.
E’ bene sapere che l’Autorità per l’energia mette a disposizione un bonus elettrico e un bonus gas a cui possono accedere le famiglie numerose o quelle in condizione di disagio economico, in grado di garantire un certo risparmio sulla spesa annua prevista per una famiglia tipo.
Molto utile, infine, anche il “pesa consumi”, reperibile direttamente sul sito dell’Autorità, che permette di capire quanto i diversi elettrodomestici influiscono sui consumi nei momenti in cui l’elettricità ha un costo più elevato.
Per quanto riguarda invece il risparmio del gas per il riscaldamento, uno strumento molto utile sono le termovalvole, che si possono installare sui caloriferi di casa. Grazie alle termovalvole, infatti, si può regolare la temperatura di una stanza autonomamente dalle altre, attraverso una semplice scala graduata. La temovalvola provvederà a regolare il flusso di acqua calda ai termosifoni, fino ad arrestarlo del tutto quando l’ambiente avrà raggiunto la temperatura desiderata. In questo modo si eviterà si scaldare eccessivamente l’ambiente per avere una temperatura confortevole in un altro.
Un altro utile strumento è il timer: questo dispositivo permette di regolare l’orario di accensione e spegnimento dei caloriferi. In questo modo si eviteranno gli sprechi senza rinunciare al comfort di una casa tiepida quando si rientra dal lavoro.

Scopri tante altre buone notizie sulla nostra applicazione BuoneNotizie PLUS

Argomenti correlati:

A proposito di Linda Iulianella

Leggi tutti gli articoli di Linda Iulianella

Scrivi il tuo commento

 

  • Sabitri Thapa

    Dear Madam Sarah Quatela, AM an in bound tour op …

  • mariolina

    condivido pienamente quanto scritto nell'articolo, …

  • cinzia

    P.S.: quando poi si tratta di vendere i vostri inu …

  • cinzia

    Ma come la fate facile, voi psicologi sempre con l …

  • lucio

    Io nella mia vita ho pensato sempre fare cose posi …

BuoneNotizie.it su Google+