"Ricomincio da 45" una nuova carriera

Valorizzare l’esperienza professionale dei lavoratori anziani in modo da renderla una risorsa e non un peso per le imprese. E’ lo scopo di “Ricomincio da 45”, il progetto della Regione Piemonte finanziato dal fondo comunitario “Equal”. Poiché da qui a pochi anni il rallentamento demografico determinerà l’impossibilità di colmare i vuoti occupazionali creati dai baby boomers (i nati nel secondo dopoguerra ndr.) che andranno in pensione, “Ricomincio da 45” cerca di prevenire il problema provando ad immaginare un prolungamento della carriera per chi è ad un passo dal ritiro.
Il progetto coinvolgerà 12 aziende e 70 lavoratori, sperimentando, come sostiene l’Assessore regionale al Welfare e Lavoro Teresa Angela Migliasso, “prassi efficaci”.
“Nella nostra Regione – prosegue l’assessore – dal 2000 ad oggi la quota di lavoratori dai 40 ai 64 anni supera numericamente quella dei 15-39enni. Questo impone un radicale ripensamento delle politiche per il lavoro. Occorre quindi porre le basi per sviluppare le potenzialità di generazioni di lavoratrici e lavoratori che hanno ancora molto da dare allo sviluppo economico e sociale del nostro territorio

Lascia un commento